Acufeni

 

Cosa sono gli acufeni?

 

Gli ACUFENI sono rumori che il paziente percepisce in una o in entrambe le orecchie e che non hanno riscontro nel mondo reale, sono delle vere e proprie allucinazioni uditive. Si presentano come ronzii, fischi, crepitii pulsazioni e a volte come veri e propri rumori strutturati: suono di campane, ritornelli ecc ecc Possono in realtà esistere acufeni oggettivi, udibili cioè anche dal medico ma si tratta di casi estremamente rari e dovuti esclusivamente a tumori o a malformazioni vascolari.

Cause Gli acufeni possono essere secondari, cioè' causati da malattie generali, come l' ipertensione arteriosa e lo stress, da comportamenti a rischio come l'esposizionee a rumore o a barotraumi violenti (attività subacquea), a traumi meccanici o da malattie dell' orecchio come otiti tappi di cerume labirintopatie o tumori nonché da patologie di aree anatomiche vicine come le malocclusioni dentarie o le artropatie della articolazione temporomandibolare, in questi casi, se si riesce a rimuoverne la causa si può guarire dall'acufene. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, non è possibile rintracciare una causa scatenante e quindi non è possibile aggredire direttamente l'ACUFENE. in questo caso si parla di acufeni primari o essenziali.

 

Diagnosi

 

L'otorinolaringoiatra deve effettuare una accurata anamnesi, effettuare una visita approfondita che comprenda OTOENDOSCOPIA,FIBROSCOPIA NASOFARINGEA, esame AUDIOMETRICO TONALE, IMPEDENZOMETRIA e tutti gli altri accertamenti anche neuroradiologici che portino, se possibile, a evidenziarne la causa scatenante, altrimenti ad escludere almeno patologie subdole come i tumori del nervo acustico,che, se non diagnosticati in tempo possono peggiorare l'acufene stesso e coinvolgere altre strutture come il labirinto o il nervo facciale causando gravi danni estetici e funzionali.

 

Terapie

 

Alcuni acufeni secondari talvolta possono guarire se lo specialista ORL individua in tempo e rimuove o cura la causa scatenante. In tutti gli altri casi la terapia, fino a poco tempo fa, era assolutamente aleatoria e spesso somministrata sperando più in un effetto placebo che in un reale risultato curativo con grande frustrazione sia del terapeuta che del paziente. Oggi fortunatamente non è più così', per questi casi fino a prima considerati incurabili si aprono nuove prospettive terapeutiche e tra tutte abbiamo scelto, a parità di efficacia, le più praticabili ed agevoli per il paziente : Il counseling biosistemico e la laser terapia degli acufeni.

L'ASCOLTO PROFONDO SECONDO IL METODO BIOSISTEMICO.

Condividere e accettare pensieri, sensazioni ed emozioni che spesso si manifestano nel nostro corpo sottoforma di difficoltà di respirazione, somatizzazioni, posture scorrette, con l'Ascolto Profondo secondo il metodo Biosistemico attraverso una lettura integrata mente e corpo, in quanto tra loro collegati e la mente da sola ha nostalgia del corpo. Per far emergere nella nostra coscienza una forza psicologica, un' energia che può portare alla consapevolezza e al ritrovamento del nostro benessere. Perché quando c'è corrispondenza tra quello che sentiamo dentro e che ciò che portiamo fuori, c'è anche pienezza del nostro centro di consapevolezza interiore.

Ascolto Profondo e colloqui di sostegno per la soluzione di conflitti personali, affettivi, lavorativi, relazionali, raggiungendo una buona integrazione mente- corpo attraverso l'incontro – ascolto di noi stessi, dei nostri pensieri, delle nostre sensazioni ed emozioni.

L.L.L.T - FINALMENTE UNA VALIDA CURA PER GLI ACUFENI: QUEI FASTIDIOSI FISCHI O RONZII NELLE ORECCHIE: LA LASER TERAPIA a basso livello (L.L.L.T).

Questa nuova tecnica terapeutica, avvallata da numerosi studi scientifici(Tauber'03,Siedenptof'07,Gungor'07,Cuda'08,BussieVicini'09),ha dato risultati eccezionali nel trattamento degli acufeni e si e' rivelata utile anche nella terapia delle vertigini otoneurologiche e nel miglioramento delle ipoacusie neurosensoriali.

 

Cos'è la laser terapia degli acufeni?

 

Consiste nella applicazione, con un apposito apparecchio,di una quantità predeterminata di energia laser che penetra nei tessuti e provoca reazioni biochimiche locali con ripristino delle funzioni neurovegetative danneggiate,attivazione del metabolismo mediante la trasformazione dell'ADP in ATP, molecola alla base dei processi energetici cellulari a livello mitocondriale, ricaricando di energia le cellule danneggiate attraverso una vera e propria BIOSTIMOLAZIONE SULLE CELLULE BERSAGLIO.

 

Quali le sue caratteristiche?

 

E' certificata secondo la direttiva CE422/93.

Non causa ne'fastidio ne'dolore.

E' priva di effetti collaterali e non iterferisce con altre terapie.

E' praticata in almeno 17 paesi europei.

 

Come si accede alla terapia laser degli acufeni?

 

Il percorso di valutazione del paziente da sottoporre alla LLLT inizia con una visita OTORINOLARINGOIATRICA completa con VIDEOENDOSCOPIA delle prime vie aerodigestive, prosegue con il bilancio OTONEUROLOGICO con esame AUDIOIMPEDENZOMETRICO e VALUTAZIONE CLINICA DELLA FUNZIONE VESTIBOLARE.

Potranno anche essere richiesti ulteriori esami diagnostici(RMN, TC ecc.) al fine di un migliore inquadramento delle cause dell' acufene.

Consegna di appositi questionari per la valutazione quantitativa del reale disturbo causato al paziente

Dopo l'esame dei dati ottenuti dagli accertamenti diagnostici si procederà alla definizione del percorso terapeutico farmacologico (se necessario) e alla valutazione del numero e della durata delle sedute di laser terapia.

Visita finale per il bilancio dei risultati ottenuti.