Ringiovanimento con radiofrequenze

Il ringiovanimento mediante radiofrequenze secondo la metodica Pellevè è la più recente innovazione nel campo del RINGIOVANIMENTO CUTANEO NON INVASIVO per trattare in maniera sicura ed efficace le rughe lievi o moderate del viso o del corpo.

 

Il Pellevè trasmette infatti con precisione energia al derma ,impiegando una tecnologia ad alta frequenza per indurre una contrazione del collagene ,senza danneggiare l'epidermide conferendole un aspetto naturalmente più levigato e giovanile grazie ad un notevole miglioramento del tono cutaneo ,con un minimo tempo di recupero.

L'azione della Radiofrequenza sui tessuti biologici ,infatti, determina un "insulto" termico che si traduce in una biostimolazione dei fibroblasti dovuta all' innesco di un meccanismo di riparazione del "danno" sottocutaneo.

Tutto ciò induce un aumento di sintesi proteica del collagene e quindi un vero e proprio resurfacing della cute dall'interno.

 

La metodica sfrutta radiofrequenze monopolari con frequenza fissa e certa pari a 4 MHz mediante elettrodi sferici da 5-10-15-20 mm di diametro in lega speciale ad alta conduttanza.

 

Il manipolo disegna sulla superficie cutanea linee spirali seguendo i vettori classici utilizzati nel lifting chirurgico al fine di "guidare" la rigenerazione delle fibre collagene secondo direzioni volute.

 

Il Pellevè può essere utilizzato per trattare la pelle del viso,inclusa l'area perioculare e la totalità del corpo.

 

Durante il trattamento,che non richiede alcuna preparazione,si prova una sensazione di calore profondo ogniqualvolta il manipolo entra in azione ed il paziente stesso è in grado di descrivere al medico l'intensità della sensazione che prova ottimizzando il feed back medico paziente.

 

Il miglioramento è immediatamente percepibile già dopo il primo trattamento e aumenta progressivamente nelle successive applicazioni.

 

La durata del singolo trattamento Pellevè è variabile : ad esempio un intero viso può' richiedere circa 30 minuti e poiché non sono necessarie né anestesia né successive medicazioni può essere inserito fra i normali impegni quotidiani.